Nel mio paradiso piove spesso

So che la pioggia è antipatica, ma a me piace e poi è il mio paradiso. Per gli ospiti che non amano la pioggia basta che lo dicano e non smetterà di piovere, ma l’acqua che scenderà su di loro non sarà bagnata. Chissà cosa implica questa metafora, sembra terribile! E se non vi piacciono nemmeno le nuvole questo non è un posto per voi. Andate a rosolare al sole da qualche parte. Una goccia d’olio protettivo, uno spicchio d’aglio per scaramantizzare et voilà! Siete pronti. Le ferie sono finite e potete tornare in ufficio.

Oh! Ma lo sapete che esistono dei bianchi razzisti che passano le ore sotto al sole cercando di diventare neri? Certo che lo sapete. Tutto quello che scrivo o dico è stato già detto e scritto. A dire il vero questa cosa del già scritto mi da sui nervi. Ogni tanto mi sembra di avere delle intuizioni interessanti e poi, quando le dico a qualche persona che se ne intende, mi rispondono quasi sempre cosi: “Sii, c’è un libro di X che spiega questa cosa..!”. Cascasse il mondo non riesco ad essere autentico anche se, per proteggere la mia autostima, dico che ci sono arrivato da solo e quindi vale quanto una scoperta. Varrà per me quanto una scoperta, ma non la si può vendere. Ce la si gode è basta. E’ come lasciare dell’acqua al sole e poi scoprire che è calda. Ti lavi le mani e i piedi perché hai camminato scalzo nel giardino e ti senti soddisfatto di aver scoperto l’acqua calda. Poi vai a farti una doccia come una persona normale.

Comunque stavo parlando della pioggia nel mio paradiso. Meno male che ho visto il titolo, stavo partendo per la tangente. Nel mio paradiso ci sono nuvole e pioggia che danno senso a tutto quanto. Mi piace quando ho le idee chiare come il cielo d’estate e poi arriva una nuvola. Un dubbio, poi un altro, poi un altro. Le mie certezze iniziano a piegarsi al vento del cambiamento. Le argomentazioni della controparte diventano cupe, pesanti, forti, tuonanti, fulminee ma illuminanti. Poi piove. Il contatto con la realtà che scende a gocce dalle nuvole. Fredda e limpida. Fresca. Pura. Poi si ferma. Il cielo si schiarisce. Un io con un altro sé fissa un altro cielo limpido e sicuro. Prepotente ed immenso. Ma forse nemmeno questo durerà. Il bello è proprio questo, che nel mio paradiso piove spesso.

 

Dal mio paradiso personale

Distinti ciao!

AP

Precedente Sogni d'oro da sveglio Successivo Qui si mangiano mele

2 thoughts on “Nel mio paradiso piove spesso

  1. Pingback: Qui si mangiano mele | Andrei in paradiso

  2. Pingback: Qui si mangiano mele | Andrei in Paradiso

I commenti sono chiusi.